Efficienza Energetica

Informazioni generali

Grazie all’efficienza energetica è possibile ottenere dai nostri strumenti energivori massime prestazioni e ridotti consumi energetici, riducendo di conseguenza i costi.  Per questo, nel nostro piccolo, divulghiamo notizie, approfondimenti e soluzioni concrete per aiutare le persone a fare di più con meno energia.  Cerchiamo di farlo nella maniera più semplice possibile, per arrivare a chi è già sensibile alla tematica e soprattutto a chi non lo è, così da aiutarlo a comprendere i molteplici benefici dell’efficienza energetica.  Sfoglia i nostri i nostri contenuti per saperne di più! 

Domande frequenti

Il contratto di rendimento energetico (CRE) o in inglese Energy Performance Contract (EPC), è un particolare tipo di contratto che impegna le ESCo a realizzare gli interventi di efficientamento senza gravare in alcun modo sulle finanze del cliente “beneficiario”. Per la durata del contratto il risparmio generato dagli interventi viene condiviso in percentuali stabilite a monte tra la ESCo e il beneficiario. Il cliente, quindi, non avrà alcuna spesa per il rinnovo (o la costruzione) dell’impianto efficiente che invece si ripagherà “da solo” grazie ai crescenti risparmi.

Una Energy Service Company (abbreviato ESCo) è una società riconosciute e certificate da specifiche normative che ha l’obiettivo di realizzare interventi di miglioramento energetico per consentire alle aziende di risparmiare energia e migliorare l’efficenza. La ESCo si fa carico di ogni rischio sul progetto e libera il cliente finale da ogni vincolo organizzativo e di investimento. I risparmi economici derivanti dagli interventi vengono condivisi fra la Energy Service Company e il cliente finale in base agli accordi commerciali pattuiti.

I certificati bianchi possono essere richiesti da imprese distributrici di energia elettrica e gas con oltre 50.000 clienti finali, grandi imprese o enti dotate di un energy manager e società che operano nel campo dei servizi energetici come le ESCo (Energy Service Company). Un’azienda che non risponde a queste caratteristiche ma che ha messo in atto interventi per l’efficienza energetica può rivolgersi alle società ESCo che faranno da intermediarie presso il GSE e otterranno per conto dell’azienda i certificati bianchi.

Ha diritto ad ottenere i Certificati Bianchi ogni azienda o ente che abbia messo in opera progetti di efficientamento energetico che abbiano portato specifici benefici. I Certificati Bianchi rappresentano una sorta di premio per aver evitato lo spreco di energia derivante da petrolio. Un certificato bianco equivale ad una tonnellata di petrolio risparmiata, detta appunto TEP (Tonnellata equivalente di petrolio). Orientativamente una TEP è pari a 5.300 kWh elettrici e il suo valore è, ad oggi, superiore ai 100€.

I Certificati Bianchi, chiamati anche “Titoli di Efficienza Energetica” (TEE), sono titoli che attestano il raggiungimento di obiettivi di risparmio energetico raggiunti grazie all’applicazione di tecnologie e sistemi efficienti. Vengono emessi dal Gestore del Mercato Elettrico (GME) dopo le analisi e le relative autorizzazioni del GSE (Gestore Servizi Energetici) e sono incentivi che le aziende ricevono per aver ottenuto determinati risultati.

Scopri tutte le domande frequenti

Risorse

Articoli

Guida ai Certificati Neri

Breve introduzione ai Certificati Neri I certificati neri fanno parte dei meccanismi di incentivazione presenti in Italia per promuovere la…