Un mondo migliore per i nostri figli!

Una certa rinnovata sensibilità nei confronti dell’ambiente, si va diffondendo e si sta ritagliando un posticino nel cuore di tutti, siamo certi anche nel tuo che stai leggendo questo articolo. Questo dato di fatto è da un lato confortante perché è sintomo di una coscienza collettiva che erige un patrimonio civile e culturale, dall’altro, nasconde una tacita paura, non abbastanza forte da scatenare il cambiamento collettivo che ci auspichiamo.

Per cui ad ogni catastrofe ambientale noi, poveri esseri mortali che sfruttiamo in modo sconsiderevole certe risorse non rinnovabili, veniamo sommersi da un tardivo senso di colpa.

Di fatto il senso di colpa di per sè è positivo perché con questo scopriamo di aver trasgredito una regola che è determinante per il nostro essere, riconoscendo ad essa l’importanza che merita. Abbiamo un obbligo morale nei confronti del nostro pianeta che è quello di ristabilire una sorta di equilibrio tra l’ambiente e l’uomo. Finora l’ago della bilancia è sempre stato in netto sfavore del primo, come se questo non determinasse le sorti del secondo; questo si riflette nelle sostanze nocive che aleggiano nella stessa aria che respiriamo o nel cibo che mangiamo, o ancora nel pericolo di certi modi con cui si produce energia.

Come disse qualcuno prima di noi “Il mondo non è un’eredità dei nostri padri ma un prestito dei nostri figli”, allora perché non prendere in mano la crisi ecologica che altri ci hanno lasciato e cambiare rotta?

Noi di RiESCo ne abbiamo fatto una missione prima ancora di un mestiere e vogliamo aiutare tutti coloro sensibili all’argomento, a fare la differenza. Forse molti non sanno ad esempio, che una famiglia media spende circa 400 € all’anno solo per scaldare l’acqua per la doccia, che equivalgono a 4 / 5 barili di petrolio e quindi a 2,4 tonnellate di CO2 emesse nell’atmosfera. Tutto questo quando basterebbe sfruttare un bene naturale che è sempre gratuito e che non si esaurisce mai: il sole! Non solo, con la nostra soluzione di solare termico potresti scaldare la tua acqua calda sanitaria a costo zero e sarebbe come piantare 100 alberi!