La sigla “smart” oggi, va ben oltre il mondo della telefonia: tutto può essere intelligente, veloce ed interattivo… anche casa tua.

Hai visto lo spot televisivo in cui un ragazzo organizza una cena romantica a sorpresa per i propri genitori?

Il giovane riesce nell’impresa perché aiutato da un’assistente vocale che si occupa per lui di qualche preparativo, per esempio accendere il riscaldamento o mettere su un sottofondo musicale.

Ti sei chiesto come ha fatto? Semplice, grazie ad uno dei principali sistemi di domotica.

Interessante vero? Beh devi sapere che le possibilità non finiscono qui! Io ad esempio all’inizio ero titubante, ma sono rimasto positivamente colpito dalle incredibili cose che posso fare in casa da quando ho adottato i sistemi smart.

Anche a te piacerebbe risparmiare tempo e compiere più azioni semplicemente stando fermo sul divano di casa tua? Oppure ancora, controllare se i tuoi dispositivi elettronici sono accesi quando tu sei fuori casa?

Mica finiscono qui le possibilità: la domotica può aprirti un mondo! Sei pronto a conoscerlo? Allora mettiti comodo ed iniziamo questo viaggio insieme, sarà fantastico!

Cos’è la domotica?

La domotica viene descritta brevemente come, l’insieme di tecnologie che migliorano la qualità della vita in casa e negli altri ambienti in cui si vive, grazie all’automazione data da alcuni strumenti come ad esempio l’assistente vocale di cui abbiamo parlato sopra.

Ecco nella pratica come è possibile fare in una casa intelligente: controllare il riscaldamento e la climatizzazione delle stanze, le luci e la loro diffusione nelle varie stanze, l’apertura delle porte e delle finestre, il funzionamento e il controllo a distanza dell’impianto di antifurto e lo spegnimento di alcuni elettrodomestici in alcune ore del giorno.

A proposito di quest’ultimo punto, una casa intelligente, attenzione-attenzione, è in grado autoregolare l’accensione degli elettrodomestici in modo da non superare la soglia che farà scattare il contatore. Utilissimo ad esempio per chi esce molto presto la mattina e torna a casa la sera molto tardi.

Come controllare la nostra casa, anche a distanza.

Possiamo controllare la nostra casa intelligente grazie ad una centralina che ci permette di avviare tutti i processi automatizzati della nostra casa, questa centralina può essere collegata a un touchscreen che ci verrà fornito con la centralina. In questo modo il nostro smartphone grazie alle app dedicate, potrà interagire a distanza con la centralina e come nel caso dello spot, senza neppur dover usare le mani, solo con la voce.

Esistono alcuni tipi di centraline che non necessitano di opere murarie per essere installati, basta solo sostituirli con uno degli interruttori di una stanza, magari quella che frequentiamo di più o dell’ingresso per poter averlo a portata di mano e collegandosi alla nostra rete wifi garantirci l’accesso ai processi che vedremo qui sotto.

Domotica: illuminazione smartUtilizzando delle lampade connesse alla nostra centralina tramite il wifi possiamo decidere quando accendere la luce, quando spegnerla, in alcuni casi possiamo scegliere anche quanta intensità e il colore dell’illuminazione.
Questo tipo di lampade hanno un costo che va da circa 10 € per un modello a colore unico con variazione di intensità fino a 30 € per una lampada che può variare il suo colore ed è già compatibile con gli assistenti vocali più conosciuti.

Utilizzando un termostato smart possiamo accendere o spegnere i nostri sistemi di climatizzazione, alcuni di questi sistemi possono anche memorizzare le nostre abitudini programmando l’attivazione, le temperature e i periodo di accensione basandosi anche al clima esterno.

I termostati smart hanno prezzi molto vari che dipendono dalle funzionalità che ci mettono a disposizione, possono costare dai 30 € fino a circa 240 € per i modelli dotati di programmazione basata sulle abitudini degli abitanti e sulle temperature esterne.

Grazie alle innovazioni tecnologiche ci è possibile gestire telecamere e sistemi di allarme a distanza, molti dei sistemi di sicurezza oggi in commercio hanno la possibilità di avvisarci direttamente sul nostro smartphone di eventuali intrusioni, incendi o allagamenti, tutte cose che possono aiutarci a mantenere in sicurezza la nostra casa.

Questo tipo di sistemi di allarme hanno un prezzo che varia da circa 100 € per il più basilari, dotati di un sensore per porte e finestre (sensori aggiuntivi da acquistare a parte), fino a 800/1000 € per i sistemi più complessi che integrano anche le serrature connesse di cui parleremo qui sotto.

È possibile inoltre collegare le nostre serrature alla nostra centralina, come? Esistono le serrature smart, che permettono di aprire le nostre porte senza doverci alzare dal divano o senza che nessuno sia all’interno dell’abitazione, grazie all’integrazione con la centralina che riceve il segnale dall’app connessa, che può essere scaricata su smartphone, smartwatch, tessere di riconoscimento e altri dispositivi.

Spesso ci capita, magari per la fretta o per distrazione di lasciare (o addirittura di perdere) le nostre chiavi, in quel caso abbiamo due soluzioni: la prima, quella in cui tutti speriamo, è quella di contattare la persona a cui abbiamo affidato una copia delle nostre chiavi, così da farci aprire.
La seconda, quella più drastica, sarà quella di chiamare un fabbro per farci aprire o in alternativa per cambiare direttamente la serratura, oltre al costo della serratura e del fabbro anche il dover fare di nuovo le copie delle chiavi per i nostri cari.

Ecco come le serrature smart possono aiutarci, potremo dare l’accesso tramite app ai nostri cari e non avremo bisogno di ricordarci di prendere le chiavi dato che abbiamo sempre il nostro smartphone a portata di mano.

Il costo di una serratura smart?Ne esistono di diversi tipi, dai più semplici dotati di sensore che partono da una cifra di circa 90,00 € fino alle versioni più elaborate, che memorizzano e mostrano sul nostro dispositivo gli ultimi 1000 ingressi, per le serrature dotate di tecnologia simile si arriva fino a 350/400 € per ogni serratura.

Come e quanto potremo risparmiare grazie ad una casa intelligente?

Ricapitolando la casa intelligente ci permette di gestire i vari processi della nostra casa, armonizzando quindi le tecnologie, massimizzando il comfort e permettendoci di gestire tutti i processi controllabili, come può questo sistema permetterci di risparmiare?

Gestendo i sistemi e creando una sinergia tra i vari elettrodomestici, impianti di illuminazionee riscaldamento ed inoltre i sistemi di gestione dell’abitazione avremo una casa più efficiente che si traduce in bollette più leggere.

Vedendo questi esempi salta all’occhio quanto, magari per distrazione o magari per impossibilità, possiamo controllare a distanza degli elettrodomestici o degli aspetti della nostra abitazione che di solito fanno lievitare le nostre bollette quindi gestendo ed essendo molto flessibile la domotica può aiutarci nella gestione della nostra abitazioni più di quanto pensiamo.

Indicativamente per trasformare una casa “tradizionale” in una casa domotica sarà necessario affrontare una spesa indicativa di 5.000-12.000 €, certamente una spesa molto importante che potrà tradursi in un risparmio fino al 25% ogni anno.

Inoltre grazie al bonus domotica è possibile recuperare il 65%, sotto forma di detrazione fiscale, dei costi sostenuti per il nostro aggiornamento da casa tradizionale a casa intelligente.

Così da poter avere una gestione della casa più responsabile ed efficientare le nostre risorse, abbattendo sprechi e risparmiando sulla bolletta.

Ora che lo sai, cosa intendi fare? Scrivilo nei commenti oppure condividi questo articolo con cui credi possa trovarlo utile!